Impianti

DPR 462/01 - Verifiche periodiche e straordinarie

DPR 462/01

Il Testo unico sulla sicurezza D.Lgs. 81/08, integrato e modificato dal D.Lgs. 106/09 all'articolo 86 "Verifiche", dispone che il datore di lavoro faccia eseguire, dalla struttura pubblica di controllo, o da un organismo abilitato come IGM, la verifica periodica degli impianti elettrici oggetto del DPR 462/01:

  • Impianti di terra
  • Impianti di protezione contro i fulmini
  • Impianti elettrici in ambienti con pericolo di esplosione

Il decreto dispone, inoltre, che il datore di lavoro/responsabile dell'impianto sottoponga a controlli periodici gli impianti elettrici tramite servizio di manutenzione interno o esterno in modo da verificare l'efficienza dello stato di funzionamento degli stessi.

L'Organismo è abilitato per l'effettuazione delle verifiche ispettive periodiche e straordinarie ai sensi del DPR 462/01.

Le verifiche in oggetto devono essere effettuate con cadenza regolare, vanno fatte ogni 2 o 5 anni, a seconda della tipologia dell'impianto e tenendo conto del fattore di rischio come stabilito dal D.P.R. 462/01; sono svolte principalmente per controllare l'efficienza dell'impianto elettrico e di messa a terra e il relativo livello di manutenzione, ponendo particolare cura a ispezionare i componenti che ne garantiscono la sicurezza globale, attiva e passiva.
ALCUNI ESEMPI DI PERIODICITÀ DELLE VERIFICHE

  • scuole, ospedali, teatri, cinema, cantieri (2 anni)
  • studi medici e veterinari, laboratori di estetica (2 anni)
  • tutti i locali di lavoro a maggior rischio in caso di incendio (2 anni)
  • luoghi di lavoro con pericolo di esplosione per presenza di gas o polveri (2 anni)
  • ambienti di lavoro ordinari, non considerati a maggior rischio (5 anni)

Le verifiche in oggetto possono essere effettuate su richiesta del datore di lavoro/responsabile dell'impianto, qualora rilevi un potenziale stato di malfunzionamento, oppure ogni qual volta l'impianto subisca una modifica strutturale, un ammodernamento o un ripristino delle condizioni di sicurezza in seguito ad esito negativo di una Verifica Periodica.